Alessandra Pigni

Manuale di sopravvivenza per idealisti

(75 modi semplici per evitare il burnout)

(2022)

 


Idee e suggerimenti per operare umanamente in mezzo a conflitti e disastri umanitari.


 

Indice

 

Introduzione: ardere senza consumarsi

Prima Parte: burnout e lavoro ricco di significato

1 Che cosa è il burnout
2 La ricetta per il burnout
3 Quattro cose da sapere e l’abc per la prevenzione del burnout
4 Riflessioni sul diventare una rana bollita
5 Il burnout è il nostro stile di vita
6 L'imbuto dell'esaurimento: lavoro, burnout e lezioni di mindfullness
7 Meglio la malaria che il burnout
8 Il burnout non è solo troppo stress
9 Disamorarsi
10 L’antidoto al burnout
11 Quando l’avere cura di sé non è sufficiente
12 Il problema del significato
13 Cosa controlliamo noi?
14 Come guarire?
15 Trova il tuo ritmo
16 Gioia e significato
17 Un giorno dopo l’altro
18 Umanità
19 Sono mentalmente sfinito, quindi esisto
20 Presentismo e burnout
21 Lo sviluppo personale dopo il burnout
22 Drogati dal lavoro: giungere ad un punto di rottura
23 L’elefante (o gli elefanti) nella stanza
24 Tu avrai un burnout
25 Io non sono il mio lavoro

Postfazione: Lettera ad un attivista

 

Seconda Parte: oltre il burnout

26 Il Potere: alcuni sono più uguali di altri
27 Rabbia
28 Integrità
29 Soffrire al di là delle frontiere e oltre le etichette
30 Questa non è una gara di sopravvivenza
31 Resilienza vicaria
32 L'idealista deluso
33 Mettere ordine in casa propria
34 No, tu da solo, non puoi essere il cambiamento
35 Estremi
36 Ferite
37 Stati limite
38 Amo l’umanità. Sono le persone che non posso sopportare
39 L’altruismo patologico
40 Aspettando Godot
41 Portare la sofferenza degli altri
42 Oltre le etichette

 

Terza Parte: prendere un nuovo cammino

43 Una guida rapida per uscire da …
44 Essere buoni, essere gentili ed essere saggi
45 Quiete (ogni sette anni)
46 Respira
47 Cibo per la mente
48 “Rifl-azione”: Riflessione e azione
49 Cambiare il mondo inizia dal proprio intimo
50 Camminare, ovvero riflessioni sulla crescita post-traumatica
51 La vita in un frullatore
52 Aggiustare le cose, non le persone
53 Riposare
54 Un giorno miele, un giorno cipolle
55 Ogni quanto ti pulisci i denti?

 

Quarta Parte: note dirompenti

56 Il prendersi cura è sovversivo
57 Buona e cattiva sorte
58 La guerra (non) è Zen
59 Alla ricerca di un significato e di una guarigione tra le macerie della guerra
60 Conversazioni difficile
61 Cambiare il mondo avviene “in mezzo”
62 Meditazione in azione
63 Dignità
64 La regina dell’alveare
65 Sul palcoscenico, dietro le quinte, lontani dalla scena
66 Piccole cose
67 La frenesia
68 Non posso vivere la “normalità”
69 Esseri che sono, e non solo esseri che fanno
70 Il calzolaio va in giro a piedi nudi
71 Fate attenzione allo spazio vuoto
72 Il sale della terra
73 Jean-Sélim e la sua guerra all’indifferenza
74 Amore e significato
75 Ritorno a casa

Postfazione

Ringraziamenti

Appendice

  • Riflessioni
  • Intervista
  • Ricomincio da tre

Riferimenti bibliografici

 


 

PDF e-book Print Web